Articoli della sezione

Tagged ‘professione‘

Motta di Livenza: tecnologia e multidisciplinarietà per un percorso riabilitativo d’eccellenza

L’Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione di Motta di Livenza (TV) nasce nel gennaio 2004 come società a capitale misto pubblico-privato e progetto di sperimentazione gestionale della Regione Veneto. Accreditato con il servizio sanitario nazionale, oltre all’attività ambulatoriale e radiologica, ha come principali specializzazioni la riabilitazione cardiovascolare e polmonare, la riabilitazione di gravi cerebrolesioni acquisite e mielolesioni, la riabilitazione muscolo-scheletrica, la medicina generale e lungodegenza. Innovazione, tecnologia e multidisciplinarietà sono gli ingredienti che fanno di questa struttura un’eccellenza. A presentarcelo è l’amministratore delegato Francesco Rizzardo.

L’Ospedale Riabilitativo di Alta Specializzazione di Motta di Livenza (TV) nasce nel gennaio 2004 come società a capitale misto pubblico-privato e progetto di sperimentazione gestionale della Regione Veneto. Accreditato con il servizio sanitario nazionale, oltre all’attività ambulatoriale e radiologica, ha come principali specializzazioni la riabilitazione cardiovascolare e polmonare, la riabilitazione di gravi cerebrolesioni acquisite e mielolesioni, la riabilitazione muscolo-scheletrica, la medicina generale e lungodegenza. Innovazione, tecnologia e multidisciplinarietà sono gli ingredienti che fanno di questa struttura un’eccellenza. A presentarcelo è l’amministratore delegato Francesco Rizzardo.

Leggi →

Colpi di frusta? Fine della storia!

La Corte Costituzionale, con la sentenza n. 235, esclude che i criteri legali di liquidazione del danno biologico contrastino la Costituzione, come era stato presupposto da alcuni contestatori, e stabilisce che il risarcimento risultante dalle tabelle diventa un limite insuperabile del danno non patrimoniale comunque denominato.

In data 16.10.2014 la Corte Costituzionale ha pronunciato la sentenza n. 235, particolarmente importante per quanto riguarda la misura del risarcimento del danno. La Corte Costituzionale pare abbia finalmente messo una pietra tombale su 15 anni di contrasti, dubbi, pretese e controversie, in tema di C.D. “micro permanenti” e cioè per i danni alla salute che abbiano causato invalidità permanente inferiore al 10%. Tanto per intenderci trattasi, per la maggior parte, dei C.D. “colpi di frusta” che, vengono quasi sempre riconosciuti quando si verificano degli incidenti stradali anche se di indubbia modestia come in particolare in caso di leggerissimi tamponamenti.

Leggi →

LA MEDICINA DEL LAVORO TRA RICERCA E BUROCRAZIA

Dall’intuizione di Bernardo Ramazzini (1700) alla moderna definizione stabilita dal Testo Unico 81/2008: in tre secoli di storia la Medicina del Lavoro ha assunto un ruolo centrale nella tutela della salute aziendale, migliorandone la qualità e contribuendo al suo progresso.

Il ruolo del Medico competente aziendale, così come inquadrato all’interno del DLgs 81/08, è stato definito nel corso di un lungo processo evolutivo della legislazione in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. La moderna medicina del lavoro è stata fondata da Bernardo Ramazzini che, nel 1700, pubblicò il primo elenco delle malattie professionali, frutto di elaborazione di illustri medici e pensatori precedenti e della sua esperienza sul campo. L’intuizione e l’innovazione del Ramazzini fu proprio quella di portare il medico a lavorare in ambienti “sporchi”, nelle fabbriche, fuori dal suo ambulatorio clinico convenzionale, per valutare in prima persona la condizione professionale lavorativa in modo da poter risalire alle cause dei disturbi lamentati dai lavoratori.

Leggi →

Una storia nella storia

L’informatica entra nella loro vita per caso, quasi come una fantasticheria, si trasforma nel primo impiego e poi nell’azienda che attualmente dirigono. Oggi tra i soci del Gruppo Eurosystem Sistemarca, Stefano Bacci e Stefano Biral hanno risposto alle nostre domande raccontando una storia di vita nella ‘storia della tecnologia’.

“2001: Odissea nello spazio” e le affascinanti luci provenienti da HAL 9000: quando gli chiedi di descrivere come è nata la passione per l’informatica il suo primo ricordo corre là, al 1972 e ad un fi lm guardato in un cinema. Poi qualcuno a scuola deve avergli spiegato come funzionava davvero un centro di calcolo. E che un tecnico avrebbe dovuto saper leggere quei giochi intermittenti di luci come fossero pagine di un libro. A quel punto ha creduto di aver sbagliato tutto. Comincia così, con una battuta, il racconto di Stefano Bacci, classe ’58, pluri-papà, tra i soci del Gruppo Eurosystem Sistemarca. Ride, ascoltandolo, Stefano Biral, anche lui socio del Gruppo. Ma, dopo averlo avvertito che toccherà anche a lui parlare degli inizi della carriera, si ricompone.

Leggi →

La stella di Natale. Rallegra le feste, riduce lo stress e migliora il rendimento!

Proveniente dal Messico, la Stella di Natale è una pianta tropicale della famiglia delle Euphorbiacee. A dicembre fa la sua comparsa nelle case, negli uffi ci, nei negozi per via dei colori sgargianti che rimandano al periodo delle festività.

Recenti studi dell’Unione Europea hanno dimostrato che l’inserimento di piante e verde in ufficio, vicino alle postazioni di lavoro, migliora il rendimento dei dipendenti, diminuisce numerosi disturbi fisici, riduce lo stress e rende l’ambiente più sano e salubre. Perché allora non dedicare uno spazio di questa rivista al verde in ufficio? Come non solo non far morire le piante da ufficio, ma soprattutto come farle crescere e prosperare, così da metterle in condizione di assorbire le nocività di cui sopra.

Leggi →