Articoli della sezione

Tagged ‘Numero 0‘

Social Media ROI

Una guida italiana sul Roi dei social media, per ottimizzare l’uso professionale della gestione della presenza in Rete. Un metodo per misurare gli obiettivi e i risultati delle attività aziendali.

Ampio è il dibattito sul Social Media Roi, il suo libro porta nuovi contributi alla ricerca in essere? Quali i temi chiave?
Il testo cerca di sistematizzare i contributi alla ricerca e di svelare i miti intorno al concetto di ROI dei social media. Il tema principale è capire che non tutto quello che conta può essere contato, ma non per questo bisogna procedere senza punti di riferimento. E’ importante costruire un proprio framework di misurazione, da adattare alle specifi che esigenze.

Quando parla di indicatori nella valutazione a posteriori anche per il Social, a cosa si riferisce?
Quello che sostengo è che il framework di misurazione va impostato in anticipo e deve servire come bussola per la valutazione delle attività. Leggi →

TREKKING 2.0

Intervista a Alberto Pellizzari, poliziotto, alpinista, viaggiatore.

Scalate e trekking: passioni nate da lontano. Com’è cambiato oggi viaggiare e organizzare spedizioni.
Che dire, innanzitutto, oggi i viaggi li organizzo in prima persona integralmente, attraverso internet. Fino a 10 anni fa mi dovevo affidare alle agenzie di viaggio, con un costo superiore e anche meno coinvolgimento personale nella fase di organizzazione. Ma in questi anni, grazie a una tecnologia sempre più avanzata e alla portata di tutti, mi è senz’altro più semplice reperire informazioni di ogni sorta e con facilità ed anche organizzare il viaggio in completa autonomia.
Infatti, scelgo la destinazione, cerco il materiale informativo e quando sono convinto, sempre attraverso web, organizzo i mezzi di trasporto e la logistica. Mi è più facile contattare in loco agenzie che mi facciano trovare l’equipaggiamento tecnico in un container al mio arrivo. Anche le dotazioni sono migliori: in alta montagna strumenti assolutamente importanti cui non posso rinunciare sono il localizzatore GPS e il telefono satellitare. Inoltre, grazie a internet mi è più facile raccontare delle mie spedizioni a più persone usando il mio sito (www.albertopellizzari.com). È più semplice così creare contatti anche con possibili sponsor.

Leggi →

LE RETI D’IMPRESA NELLA NUOVA ERA: UNA NUOVA CULTURA

Intervista a Enzo Rullani, professore di Economia della Conoscenza e di Strategie di impresa presso la Venice International University.

La nuova economia della conoscenza: sviluppi e prospettive future
Le reti d’impresa vengono spesso pensate come rimedio a una forma specifica di “debolezza” che caratterizza il capitalismo industriale italiano, frammentato in una miriade di piccole e piccolissime imprese, finora aggregate, grazie al collante territoriale, in un centinaio di distretti industriali, specializzati nei vari prodotti del made in Italy.

Aggregando le imprese, senza far venire meno la loro autonomia individuale, la rete consentirebbe di prendere due piccioni con una fava: mantenere l’ossatura dell’attuale assetto produttivo, basato sull’imprenditorialità diffusa; realizzare, grazie alla rete, quelle economie di scala e di specializzazione (reciproca) che sono precluse alle piccole e piccolissime imprese.

Leggi →

D.L. Crescita. Opportunità nelle cessioni o assegnazioni di immobili strumentali

Le modifiche alla disciplina IVA sulle cessioni di fabbricati introdotte dal D.L. n. 83/2012 in vigore dal 26 giugno offrono interessanti opportunità in campo immobiliare, in speciale modo per quanto concerne la cessione di immobili strumentali.

In generale tali modifiche hanno ricondotto a un’unica fattispecie impositiva, le cessioni di immobili di ogni categoria effettuate da qualunque soggetto passivo e verso qualunque tipologia di soggetto cessionario. Tale fattispecie si concretizza nell’esenzione IVA, ex. art. 10 D.P.R. 633/72, ferma restando la possibilità per il cedente di optare per l’imponibilità all’atto della cessione. Unica eccezione riguarda le cessioni di fabbricati da parte di imprese di costruzione o ristrutturazione effettuate entro cinque anni dall’ultimazione dei lavori per le quali è rimasto l’obbligo di assoggettare ad IVA il corrispettivo.

Leggi →

LA RIVOLUZIONE DELLA SPECIE

Nello sport, come nel lavoro, si richiede all’atleta sacrificio, concentrazione e dedizione per riuscire a dare il meglio di “ciò che si è”. Questi principi sono sicuramente ben riassunti in Luca Gheser, grande sportivo italiano.

La sua storia sciistica è cominciata nel 1975 a Lavarone, all’età di quattro anni. Secondo la famiglia il piccolo aveva già un grande talento, non a caso due anni dopo ha affrontato le prime gare nella categoria baby e cuccioli, e a 11 anni gareggiava con scioltezza nella categoria superiore. Un infortunio alla schiena lo ha costretto a stare fermo per qualche anno; successivamente, appena sedicenne, è stato selezionato per la squadra del Comitato Trentino e ha cominciato a gareggiare a livello internazionale. Negli anni a seguire Luca Gheser, oltre ad allenarsi con gli atleti del Centro Sportivo dell’Esercito, ha scelto di seguire corsi come allenatore e maestro di sci, fino al conseguimento del Master Istruttori, entrando nella crème dello sci nazionale.

Leggi →

NANOTECNOLOGIE E NANOMATERIALI: QUALI PERICOLI PER I LAVORATORI ESPOSTI?

La nanotecnologia è un ramo della scienza applicata che si occupa del controllo della materia di dimensioni inferiori al micrometro e della progettazione e realizzazione di dispositivi (nanomateriali) in tale scala dimensionale, i quali permettono di “riadattare” la materia rivelandone proprietà sorprendenti in termini, ad esempio, di resistenza termica, meccanica o superconduttività.

La medicina del lavoro e, più in genere, tutto l’ambito della prevenzione e della sicurezza sul lavoro negli ultimi due decenni sono radicalmente cambiati, soprattutto per quanto concerne i contenuti della sorveglianza sanitaria che il medico competente deve attuare sul posto di lavoro. I cosiddetti rischi lavorativi tradizionali, legati soprattutto ad esposizione a rumore o a polveri nocive o a fibre, sono di gran lunga passati in secondo piano perché in gran parte abbattuti, e l’attenzione attualmente si è spostata sui rischi da sovraccarico biomeccanico delle strutture muscolo scheletriche e sui rischi emergenti come ad esempio quelli legati alla ingegnerizzazione dei nanomateriali.

Leggi →

RECUS: L’IT CHE FA LA DIFFERENZA

L’infrastruttura progettata da Sistemarca con soluzioni EMC garantisce prestazioni e continuità di servizio per soddisfare le esigenze dei clienti, anche le più impegnative.

In questo particolare momento storico in cui la crisi del sistema economico globale sta impattando notevolmente il modo di fare impresa, l’attività del recupero crediti svolge un ruolo determinante diventando un elemento in grado di dare equilibrio ai bilanci delle società, migliorando i flussi di cassa e la liquidità aziendale. Così come le banche e le società finanziarie, oggi molte aziende considerano fisiologica e “preventivata” una percentuale di insoluti, e per evitare di dedicare risorse interne al recupero del credito, si affidano all’outsourcing per la gestione delle pratiche.
Tra le molte società che operano nel settore del recupero crediti, quelle che hanno conquistato la leadership si differenziano per l’elevato livello di specializzazione e per l’alta percentuale di risultati positivi, ma non solo. Anche la componente tecnologica, ovvero l’infrastruttura telefonica e dati necessaria per erogare i servizi offerti, gioca un ruolo decisivo.

Leggi →

New Media per l’innovazione sociale

I Social Media cambiano i modelli di interazione e collaborazione tra persone. Questo accade anche per le imprese, dove possono integrarsi al modo di lavorare e dialogare sia con il pubblico esterno sia con gli interlocutori interni, per facilitare la condivisione delle informazioni. Quali opportunità si aprono per l’impresa e che tipo di problematiche?

Daniele Lago [ Amministratore Delegato Lago Spa ]
Nell’uso delle piattaforme social come canale di comunicazione esterna ciò che cambia maggiormente rispetto al passato è il concetto di trasparenza. Oggi, un’azienda che decide di comunicare con il proprio pubblico servendosi dei social media deve prima interrogare se stessa, chiedendosi “Che tipo di azienda voglio essere? Quanto trasparente?”. Le imprese devono ripensare se stesse, innovando il proprio approccio al mondo esterno, prim’ancora che gli strumenti e le tecnologie per interfacciarsi ad esso.

Leggi →

La stella di Natale. Rallegra le feste, riduce lo stress e migliora il rendimento!

Proveniente dal Messico, la Stella di Natale è una pianta tropicale della famiglia delle Euphorbiacee. A dicembre fa la sua comparsa nelle case, negli uffi ci, nei negozi per via dei colori sgargianti che rimandano al periodo delle festività.

Recenti studi dell’Unione Europea hanno dimostrato che l’inserimento di piante e verde in ufficio, vicino alle postazioni di lavoro, migliora il rendimento dei dipendenti, diminuisce numerosi disturbi fisici, riduce lo stress e rende l’ambiente più sano e salubre. Perché allora non dedicare uno spazio di questa rivista al verde in ufficio? Come non solo non far morire le piante da ufficio, ma soprattutto come farle crescere e prosperare, così da metterle in condizione di assorbire le nocività di cui sopra.

Leggi →

La tecnologia entra nel mondo della fotografia storica

Il foto archivio storico della provincia di Treviso: esempio eccellente di conservazione, recupero e trasmissione del patrimonio culturale di un territorio attraverso la tecnologia.

La fotografia storica, soprattutto nel caso dell’immagine storico-artistica, paesaggistica, architettonica, è una fonte insostituibile necessaria per ogni progetto culturale, urbanistico, di restauro e di intervento nel territorio. L’immagine fotografica, oltre che opera d’arte, è anche e soprattutto un modo, culturalmente e socialmente determinato, di divulgare idee ed eventi, di evocarli e ricordarli, di occultarne e mistificarne altri, in sostanza di costruire una politica e una memoria storica: è quindi fonte, documento, ma anche mezzo di rappresentazione della realtà. L’essere la fotografia oggetto nella storia, fonte, brano di una realtà, mai come oggi viene ad acquistare in brevissimo tempo il sapore del
passato. Inoltre, essendo uno strumento di storiografia ci fa comprendere ancor di più il valore di una grande raccolta di materiale fotografico come quella del FAST.

Leggi →