Articoli della sezione

Tagged ‘IT‘

EUROSYSTEM E LA RESPONSABILITÀ SOCIALE D’IMPRESA

Piccole o grandi che siano, le imprese hanno oggi un impatto sociale all’interno della Comunità e dell’ambiente in cui operano che non può e non deve essere sottovalutato. Dentro e fuori dagli uffici, l’impresa può fare molto per generare un benessere che non è solo economico ma tocca la sfera della vita etica dei suoi interlocutori. Gruppo Eurosystem Sistemarca Srl racconta la sua esperienza con la Responsabilità Sociale d’Impresa.

Come azienda di medie dimensioni originaria del Nordest tecnologico, Gruppo Eurosystem Sistemarca Srl conosce bene l’importanza della parola Comunità. Comunità intesa come personale interno, quasi 100 persone tra Treviso e Bergamo (dove l’azienda ha una seconda sede) che hanno investito in questa realtà e nel suo progetto di business competenze professionali e caratteristiche umane. Comunità, come i circa 60 partner tra multinazionali del mondo IT, studi di consulenza, istituti di credito, piccole realtà di informatica specializzate, tipografie, società di comunicazione, una decina tra associazioni di categoria, di settore ed enti istituzionali. Comunità, infine, come la rete di oltre un migliaio di clienti in tutto il Nord Italia se si considerano tutte le divisioni di business dell’azienda.

Leggi →

Lavorare con IT e ICT

Spazio ai costruttori dei software

La divisione Sviluppo di Eurosystem si inserisce nella più estesa area Ricerca, Ingegnerizzazione e Sviluppo software, al cui interno si svolgono tutte le attività finalizzate alla produzione di Freeway® Skyline. Tra codici, procedure e linguaggi di programmazione, i costruttori del software si occupano di implementare il prodotto ERP (Enterprise Resource Planning) standard, realizzando nuove funzionalità e adeguamenti tecnologici, e di sviluppare i singoli progetti cliente con le varie personalizzazioni e verticalizzazioni del prodotto standard.

S. Bacci, responsabile area Sviluppo software di Eurosystem: di cosa si occupa esattamente?
S. Bacci:
«Il mio compito è quello di supervisionare tutto il ciclo di vita del software stando attento a verificare due cose: che gli obiettivi e la metodologia necessari ad eseguire il processo di produzione siano chiari all’intero team, e che i tempi di sviluppo preventivati siano pertinenti alla complessità delle attività e vengano rispettati. Ma, soprattutto, cerco di avere una visione a lungo termine e segnalare le nuove tecnologie da studiare per avere un prodotto sempre al passo con i tempi e orientato al futuro».

Leggi →

Come volare alto con l’ERP

Introdurre un ERP (Enterprise Resource Planning) significa ripensare, semplificare, uniformare il modello con cui un’azienda gestisce il business, prima di rendere quel modello un processo automatico all’interno di un sistema informatico. Automatizzare l’impresa sulla base di processi standard non è semplice, ma con una soluzione solida e altamente configurabile può essere determinante per performare. Anche per un’azienda appartenente ad un settore complesso ed esclusivo come quello dell’aeronautica.

Il cambiamento del sistema informativo, pur avendo l’obiettivo di migliorare il funzionamento aziendale, crea non poche perplessità, soprattutto nelle imprese che operano in mercati particolari, offrono servizi più che prodotti, e hanno esigenze diverse da quelle del settore manifatturiero. È molto probabile che titolari e responsabili dei sistemi informativi si chiedano allora: avrà il sistema ERP caratteristiche tali da adattarsi alle peculiarità dell’azienda? Sarà sufficiente un prodotto standard o serviranno personalizzazioni? Qualora si debba personalizzare, il fornitore avrà le competenze necessarie a farlo?

Leggi →

Lavorare con IT e ICT

Dall’assistenza hardware a quella sistemistica, il ruolo del tecnico informatico si evolve nel tempo assumendo una valore consulenziale: al centro dei servizi forniti dal network il cliente e le sue esigenze. La visione è quella dei consulenti tecnici Ekipment, società trevigiana di servizi IT.

Ekipment è la società del Gruppo Eurosystem Sistemarca specializzata nei servizi IT: qual è la sua storia?
A. Cuccato: “Ekipment nasce nel 2000 da un gruppo di persone che si occupavano da quasi 20 anni di fornire assistenza tecnica all’interno di Sistemarca Srl. Fino ai primi anni Novanta era la componente hardware – in gergo ‘il ferro’- a richiedere la maggior parte degli interventi di assistenza. Con il tempo le tecnologie software si sono evolute divenendo predominanti all’interno delle infrastrutture informatiche delle aziende, determinando lo sviluppo di una consulenza di natura più prettamente sistemistica. In questa evoluzione, molti sono stati i passaggi vissuti dall’azienda e che ci hanno portato sino ad oggi: dal terminale al personal computer, dalle linee seriali ai più complessi impianti di networking, dal fisico al virtuale, dalle copie su cassetta ai sistemi di backup e replica, con deduplica e compressione, dai semplici antivirus ai sistemi di sicurezza interna e perimetrale. Ma la nostra spinta verso la conoscenza, qualità distintiva di Ekipment e di tutto il Gruppo, non si è mai fermata. Conoscenza e certificazione delle competenze sono un obbligo verso i confronti dei clienti ai quali oggi la società fornisce consulenza, progetti e servizi di assistenza tecnico-sistemistica”.

Leggi →

New Media per l’innovazione sociale

I Social Media cambiano i modelli di interazione e collaborazione tra persone. Questo accade anche per le imprese, dove possono integrarsi al modo di lavorare e dialogare sia con il pubblico esterno sia con gli interlocutori interni, per facilitare la condivisione delle informazioni. Quali opportunità si aprono per l’impresa e che tipo di problematiche?

Daniele Lago [ Amministratore Delegato Lago Spa ]
Nell’uso delle piattaforme social come canale di comunicazione esterna ciò che cambia maggiormente rispetto al passato è il concetto di trasparenza. Oggi, un’azienda che decide di comunicare con il proprio pubblico servendosi dei social media deve prima interrogare se stessa, chiedendosi “Che tipo di azienda voglio essere? Quanto trasparente?”. Le imprese devono ripensare se stesse, innovando il proprio approccio al mondo esterno, prim’ancora che gli strumenti e le tecnologie per interfacciarsi ad esso.

Leggi →

Lungo la via dell’innovazione

Sulla copertina del numero dell’Economist c’è un uomo seduto a una scrivania, intento a lavorare con tastiera e mouse, collegati a uno stabilimento industriale in miniatura dal quale escono automobili, aeroplani e utensili. Il disegno illustra come si stia realizzando in questi anni la 3° rivoluzione industriale. Una nuova “era” – cosparsa di idee, prove, e scelte – che si apre a questo millennio, nell’epoca della digitalizzazione, con un universo in accelerazione e, quindi, con significativi mutamenti dei sistemi produttivi e infrastrutturali, e soprattutto culturali. (Il Post, 2012)

Dal telefono di Antonio Meucci di fi ne 800, a Guglielmo Marconi che apre l’era del wireless con un’apparecchiatura capace di inviare segnali intelligibili a una distanza di circa 2400 km, passando per il primo calcolatore elettronico a programma memorizzato di John Neumann, e per la prima calcolatrice elettronica italiana chiamata Pisana, incrociando il primo personal computer dell’italianissimo Pier Giorgio Perotto nel ’65, assistendo all’introduzione nel mercato del microprocessore a opera di Federico Faggin nel ’70, e alla progressiva convergenza e integrazione di informatica e telecomunicazioni. Fino ad arrivare, negli anni 80, al protocollo http (HyperText Transfer Protocol) e, nel successivo decennio, ai providers, fornitori commerciali di accesso alla rete…

Leggi →