Articoli della sezione

Tagged ‘IBM‘

IBM WATSON IOT – “INTELLIGENZA AUMENTATA” PER INDUSTRIA 4.0

Andrea Boccotti ci racconta il ruolo del cognitive computing IBM nel mondo delle fabbriche intelligenti

I dati, cuore di questa quarta rivoluzione industriale in atto. Perché e come estrarre e dare il giusto valore a questo patrimonio in un’ottica di automazione evoluta del mondo del “Fare”, secondo IBM.

Leggi →

Piattaforme IT per nuovi orizzonti

Per una piattaforma informatica pronta alle sfide evolutive di domani, l’azienda di Bologna affida il progetto di potenziamento e ottimizzazione alla società CSI di Bergamo, specializzata in progetti di Information Technology.

Un team di “sarti di architetture e soluzioni” con un DNA da ricercatori e un laboratorio di R&D sui temi della Business Intelligence e del Performance Management: per Iconsulting, società dedicata all’implementazione di sistemi IT di elevato livello, l’infrastruttura informatica aziendale deve essere adatta all’oggi ma soprattutto preparata alle sfide che la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie porranno domani. Nata da un gruppo di ricercatori, Iconsulting è oggi un System Integrator indipendente specializzato nella progettazione di sistemi best-in-class di Data Warehouse, Business Intelligence, Performance Management e Big Data. Quattro sedi, la principale a Bologna e le altre a Roma, Milano e Londra, e all’attivo più di 300 progetti di successo su un portfolio di oltre 100 clienti di elevato standing. Al centro del business la ricerca e lo sviluppo, ai quali vengono dedicati il 25% delle attività aziendali, in collaborazione con prestigiose Business School ed Università italiane. Iconsulting è un vero incubatore di innovazione, oltre che una società di consulenza consolidata con all’attivo partnership di livello internazionale, focalizzata attualmente su temi di frontiera come Location Intelligence, Semantic Intelligence, Composition Management, Information Management. L’azienda è anche beta tester di diversi strumenti tecnologici e offre la possibilità di collegamento diretto con i laboratori di sviluppo dei software per garantire al cliente rapidità e massimo aggiornamento.

Leggi →

LA NUOVA ERA DELL’INFORMATION TECHNOLOGY

Il fattore tecnologico coinvolge ormai tutte le aree aziendali, dall’area IT a quella marketing all’amministrativa. Per le aziende diventa quindi indispensabile approfondire i trend tecnologici che le traghetteranno verso un il prossimo futuro. IBM, da sempre pioniera nell’innovazione IT, fa il punto della situazione offrendo utili spunti di riflessione.

Affrontare le nuove opportunità che la tecnologia porrà ai modelli di business, cercando di delineare azioni e strumenti “a misura di azienda” per gestire e cavalcare questa evoluzione. È la traccia dell’IBM Business Connect 2013, edizione di maggio, che ha messo insieme a Milano circa 1.500 professionisti. Manager IT, direttori marketing, titolari di aziende e responsabili finanziari si sono riuniti il 23 maggio presso il Palazzo di Ghiaccio per ascoltare la visione di Ibm e di grandi esperti internazionali sui trend tecnologici del prossimo futuro: Analytics&Biga Data, Cloud, Mobile Computing e Social Business. Sono questi, secondo IBM, i fenomeni tecnologici che stanno creando una nuova era dell’Information Technology, convergendo verso un’unica dimensione digitale che ha come leva di cambiamento l’informazione. Social media, mobile computing, cloud, big data e lo stesso ruolo giocato dai consumatori sono tra loro strettamente collegati e, come tali, in grado di alimentarsi gli uni con gli altri contribuendo a generare una mole crescente di dati. E mentre il mobile computing si afferma sempre più come nuovo modello di consumo dell’IT, richiedendo la scalabilità e la flessibiltà che solo il cloud può offrire, la business analytics fornisce strumenti capaci proprio di trasformare le informazioni complesse in conoscenza che, oggi, rappresenta la risorsa più preziosa.

Leggi →

IBM: LA TRASFORMAZIONE COME CAMBIAMENTO CULTURALE INNANZITUTTO

Pierfrancesco Angeleri, intervistato da Logyn, ha parlato della mission e dei valori che hanno da sempre caratterizzato IBM e, conseguentemente, il suo lavoro. La sua è una lunga e prestigiosa carriera che ha abbracciato anche gli anni topici dello sviluppo tecnologico nel mondo e in Italia.

Nasce a Roma nel 1958 dove, attualmente, abita ed esercita la sua professione. Per lavoro trascorre lunghi periodi all’estero e risiede ad Amsterdam, Parigi e New York. Laureato in Ingegneria Civile Idraulica presso l’Università ‘La Sapienza’, Pierfrancesco Angeleri inizia la carriera professionale come consulente nell’ambito della progettazione strutturale. Entra in IBM nel 1985 come ricercatore presso il Centro di Ricerca Europeo per il Supercalcolo denominato ECSEC (European Center for Engineering and Scientific Computing). Dopo un periodo nella ricerca, nel 1993 entra nella divisione ‘Sales&Marketing’ di IBM dove ricopre diversi incarichi manageriali a Roma e a Milano. Nel 1998 viene nominato direttore generale della Divisione ‘Printing Systems’ per l’Europa con sede ad Amsterdam. Nel 2002 assume la guida della Divisione Prodotti Intel della IBM Europa con sede a Parigi. Torna in Italia nel 2004 dove ricopre diversi ruoli nell’ambito della Direzione Generale della IBM Italia. Diventa, in seguito, responsabile della Divisione Server, della Divisione SWG, per poi assumere nel 2008 la responsabilità della Divisione Piccola e Media Impresa. Dal 1 luglio del 2012 ricopre il ruolo di responsabile della Business Partner Organization.

Leggi →

IBM: storia di un secolo di tecnologia e conoscenza

IBM – una storia lunga un secolo, quasi quanto la storia dell’information Technology. Cosa significa essere innovatori oggi per un’azienda che ha assistito e ha cavalcato così tante evoluzioni? Quale il valore aggiunto che fa di iBM ancora un leader in questo settore?

IBM ci dice che la tecnologia rappresenta molto più della sequenza di scoperte, invenzioni e strumenti che pur hanno segnato il Novecento. L’Information Technology infatti ha avuto e ha un ruolo più profondo, come scienza e come componente pervasiva del modo in cui il mondo funziona. IBM è stata un leader in ogni dimensione cominciando con il costruire orologi, bilance, persino affettatrici, insieme alle tabulatrici a schede perforate. Ma, ecco il segreto, non si è mai identifi cata con uno specifi co prodotto o una tecnologia perché mai ha smesso di reinventarsi, pur conservando immutati i valori che hanno nella dedizione al successo di ogni cliente uno dei pilastri…

Leggi →