Articoli della sezione

Tagged ‘design‘

PAOLO SCHIANCHI – Come comunicare nell’era del post-web?

Il design tra parole che costruiscono sguardi e immagini che raccontano storie.

I Millennials hanno già trent’anni, la realtà aumentata sta entrando nella nostra quotidianità, l’immagine domina sulla parola: cosa succede a livello comunicativo?
Ne parliamo con Paolo Schianchi, docente Visual communication e interaction design e creatività e problem solving presso l’Università IUSVE – Venezia e Verona.

Leggi →

DANIELE LAGO: ESSERE GENIALI E IMPRENDITORI INSIEME

Daniele Lago, classe ’72, ci racconta la sua personale esperienza e filosofia. Ultimo di dieci figli, Daniele è entrato molto giovane nell’azienda di famiglia, dove si è occupato inizialmente di progetto e immagine. Imprenditore e designer entusiasta e dai molteplici interessi, è arrivato in breve tempo alla guida dell’azienda, di cui oggi è Amministratore Delegato e Head of Design. Sotto la sua direzione, Lago si è trasformata in una realtà industriale moderna ed evoluta, dove produzione, design e comunicazione si fondono in un’unica strategia per il miglioramento della qualità dell’abitare quotidiano.

Cos’è per Lei la creatività? Un’arte, una scienza o puro istinto?
È una domanda molto impegnativa e si può rispondere in molti modi. La creatività è sicuramente legata ai tempi, agli umori e alle emozioni, ma anche ai bioritmi delle persone. Insomma un insieme di fattori molteplici che rendono ardua una vera definizione. Non a caso, non esiste un meccanismo scientificamente provato che ti permette di essere creativo sempre quando serve e sempre quando ti concentri; ma esistono delle fasi della vita, o anche dei momenti della giornata in cui si è maggiormente predisposti a ricevere gli input esterni e ad essere creativi. Da lì bisogna poi saper concretizzare idee ed intuizioni in progetti reali e concreti, che possono essere più o meno rilevanti per la società, ma che sicuramente sono strettamente connessi con il tuo “essere in quel momento”. Quindi, stiamo parlando di una tematica complessa e non delineata!

Leggi →

L’ITALIA CULTURALE CHE INTERNAZIONALIZZA

Numerose sedi in tutto il mondo – una in Cina di prossima apertura – studenti internazionali provenienti da quasi 100 Paesi, IED nasce nel 1966 grazie a Francesco Morelli. Oggi è un’eccellenza internazionale di matrice italiana, che opera nel campo della formazione e della ricerca, nelle discipline del Design, della Moda, delle Arti Visive e della Comunicazione. È Carlo Forcolini – direttore scientifico Gruppo IED – a descrivere il “sistema” IED.

Lo IED è riconosciuto nel mondo come scuola d’eccellenza…
L’Istituto ha mezzo secolo di storia, ma è in costante evoluzione. All’origine del suo successo l’idea che il “sapere” e il “saper fare” devono crescere insieme, nel rispetto delle logiche del mercato e dei principi della formazione di alto livello. Negli anni questo sistema è stato ripreso anche da altre realtà universitarie italiane, anche se un po’ a fatica… Quindi, i docenti sono tutti professionisti operanti nel privato e aggiornati costantemente sugli sviluppi del mercato di riferimento. Inoltre, fin dalla sua costituzione, IED lavora a stretto contatto con le imprese, già a partire dal triennio… attraverso workshop, stage aziendali, e altri tipi di collaborazione e progetti. Sono 200 le industrie con cui collaboriamo ogni anno a livello nazionale e internazionale fra grandi gruppi e piccole aziende.

Leggi →