Articoli della sezione

Tagged ‘Costruire‘

Aumentare la realtà per esplorare un mondo parallelo

Il mobile diventa visualizzatore della realtà aumentata, che permette di fare una vera esperienza 3D all’interno di cubi virtuali posti ovunque sul globo terrestre. Guardare virtualmente come un’opera d’arte può stare nel salotto della propria casa, o provare un’auto attraverso il telefonino, sono solo alcune delle applicazioni di questo progetto.

Che cosa sono ViewTwoo e WorldTwoo?
ViewTwoo è un visualizzatore di contenuti caricati sul gestionale WorldTwoo. L’idea è una sovrapposizione al mondo reale. WorldTwoo, infatti, è la divisione del globo terrestre in tanti cubi. Ognuno di questi ha lati di 10 metri. In ogni cubo si possono caricare dei contenuti, che si integrano perfettamente con l’ambiente reale. Per esempio posso vedere attraverso ViewTwoo un pescecane comodamente sdraiato sul divano di casa mia e interagire con lui.

Leggi →

LEGO: IL MATTONCINO CHE CONQUISTA IL MONDO

Gli ultimi dati raccolti durante la Spielwarenmesse® 2015 riconfermano il trend positivo dei giochi da costruzione LEGO, che sono tra i giochi preferiti non solo dai bambini ma anche dai genitori e che rappresentano da sempre un’icona per ogni generazione, anche nell’era digitale. Creatività e innovazione sono un binomio vincente anche per la nota azienda di giocattoli. A parlarci del mondo LEGO è Roberto Corbellini, Consumer Marketing Manager di LEGO Italia.

Innanzitutto parliamo di LEGO nel mondo: “La filosofia LEGO è intrinseca nel modo in cui LEGO opera, nei suoi prodotti, storie e comunicazione. È senza dubbio qualcosa che si respira nell’aria piuttosto che un proclamo o uno slogan e viene trasmessa a tutti i dipendenti attraverso un modello chiamato ‘LEGO Brand Framerwork’, che riassume il DNA LEGO in termini di mission (Inspire and develop the builders of tomorrow), vision (Inventing the future of play), promesse (a persone che lavorano per LEGO, ai nostri partner, al pianeta in cui operiamo e ai nostri piccoli consumatori), spirito (Only the best is good enough) e valori. Questo è lo stile LEGO, che spesso non è solo una guida di business ma anche una guida comportamentale. Quando questo sistema di valori è stato messo da parte LEGO ha attraversato momenti di difficoltà, dai quali si è ripresa ritornando fedele alla sua tradizione ed essenza”.

Leggi →

Tutela delle invenzioni

Il tema delle invenzioni nel rapporto di lavoro sta assumendo sempre più interesse. Il ricorso frequente alla ricerca di innovazione quale strumento per sviluppare la competitività aziendale impone alle parti del rapporto di lavoro di individuare la titolarità dei diritti riferiti alle eventuali invenzioni.

L’invenzione è un originale concepimento di un oggetto, di un modello, di un sistema, d’interesse e utilità per la vita pratica. L’ideazione di cose nuove e originali. La materia è disciplinata dal D.Lgs 30/2005, così come modificato dal D.Lgs 131/2010, ossia il “Codice della proprietà industriale” (CPI). In particolar modo, l’articolo 64 del Decreto di cui sopra delinea la questione, stabilendo che il lavoratore che nell’adempimento di un contratto di lavoro abbia realizzato un’invenzione ha diritto, oltre al riconoscimento del titolo di autore dell’invenzione, al cosiddetto equo premio, qualora il datore di lavoro o i suoi aventi causa abbiano la possibilità di sfruttare economicamente l’invenzione con l’ottenimento del brevetto o con utilizzo dell’invenzione in regime di segretezza industriale.

Leggi →

Rischi da “interferenze” sul lavoro

È necessario da parte dei datori di lavoro prestare la massima attenzione, agli obblighi introdotti dal dlgs 81/2008, sia per i non lievi profili sanzionatori derivanti dalla loro violazione sia soprattutto per la necessità di assicurare, in una cornice di consapevolezza e di cautela, la sicurezza dell’ambiente di lavoro.

La materia della sicurezza sul lavoro ha dovuto fin dalla sua creazione pagare un pesante scotto in termini di sottovalutazione: paradigma di ciò è la scarsa considerazione di cui sono sempre o quasi stati oggetto gli obblighi posti a carico dei datori di lavoro di documentare materialmente i rischi connessi all’attività lavorativa e le relative contromisure adottate. Risale al 2008 la normativa attualmente in vigore (dlgs 81/2008) istituente il dovere per i datori di redigere un Documento di Valutazione dei Rischi (DVR): esso consiste in una relazione obbligatoria da esporsi all’interno del luogo di lavoro e avente per oggetto l’individuazione dei vari rischi presenti nell’ambiente lavorativo e nello svolgimento di mansioni potenzialmente dannose per la salute. Il DVR descrive inoltre le misure predisposte alla prevenzione di tali rischi, specificando a tal fine come i lavoratori debbano adeguare la loro condotta. La predisposizione del DVR è obbligatoria per chiunque possieda un’attività in cui operino soci lavoratori o dipendenti subordinati.

Leggi →