Articoli della sezione

Tagged ‘cloud‘

Oracle ITALIA: Intelligent Economy e Cloud al centro della digital transformation

Il 90% dei dati che oggi sono in circolazione sono stati creati negli ultimi due anni e il prossimo anno ne verrà creato un nuovo 90%. Nel 2020 probabilmente la stessa percentuale sarà stata creata un secondo prima. È il risultato della Intelligent Economy di cui l’intelligenza artificiale, l’Internet delle Cose, la velocità di comunicazione e la capacità di creare correlazioni sono il motore. L’output sono i dati, o meglio i Big Data, ossia dati con origini e formati diversi. Le opportunità per le aziende sono straordinarie: Fabio Spoletini, Country Leader di Oracle Italia, ci spiega perché.

Quali sono le grandi trasformazioni che stanno attraversando il mondo dell’IT?
Oggi tutte le organizzazioni sono toccate dalla digital transformation: ogni azienda è destinata a diventare un’azienda digitale perché la tecnologia sta pervadendo le imprese nel loro complesso. La scelta di abbracciare la trasformazione parte dal CEO ma perché essa avvenga è necessario il coinvolgimento dell’intero management di ogni dipartimento, a livello di processi e di infrastrutture. Senza sottovalutare la sfida culturale. Dotarsi di tecnologie che abbattono i silo informativi non serve se non si abbattono i “silo” organizzativi.

Leggi →

ERP CLOUD, LA NUVOLA DI GESTIONE AZIENDALE – SECONDA PARTE

La nuova frontiera dell’informatica per la gestione delle aziende è il cloud computing, straordinario abilitatore di opportunità altrimenti impensabili o non facilmente realizzabili. La caratteristica fondamentale che rende possibile la concezione di un ERP nel cloud è la terzietà di “luogo” che il cloud fornisce. Le aziende che impiegano un ERP in cloud non possiedono uno spazio di infrastruttura propria, affidano la propria gestione aziendale a questo “luogo” terzo al fine di ottenerne in cambio molti più benefici (alcuni dei quali inediti) rispetto a una qualsiasi soluzione “in casa”. La sfida di questo passaggio passa sia attraverso un’evoluzione culturale che incontra resistenze e timori infondati (se si ricorre ai dovuti accorgimenti), sia attraverso il piano tecnologico, potendo spaziare tra soluzioni totalmente in cloud e quelle ibride che integrano nel cloud una parte di gestione mantenuta “in casa” allo scopo di perseguire opportune politiche “private” o di graduale transizione al cloud.

Nel precedente numero di Logyn abbiamo fatto una corsa in avanti, nel futuro a venire, immaginando il prossimo computing generation oramai alle porte, cioè il cloud, e l’inedito valore aggiunto che esso può dare alla gestione ERP delle aziende. Abbiamo immaginato una piattaforma cloud di servizi integrati per la gestione aziendale – che abbiamo chiamato ERP Cloud – nella quale un’azienda può sottoscriversi, “federandosi” a un sistema di aziende analogamente iscritte, realizzando un vero e proprio Network Supply Chain in cloud, rendendo istantanee le collaborazioni di business, naturale la ricerca intelligente di nuovi partner o prodotti così come la pubblicazione dei propri prodotti e servizi alla clientela perché siano a loro volta ricercabili in modo intelligente.

Leggi →

ERP CLOUD, LA NUVOLA DI GESTIONE AZIENDALE – PRIMA PARTE

La nuova frontiera dell’informatica per la gestione delle aziende è il cloud computing, straordinario abilitatore di opportunità altrimenti impensabili. Il luogo “terzo” quale è il cloud rende federabili le aziende della supply chain, dà a ciascuna lo spazio privato di gestione del business, ma consente di metterle al contempo in relazione le une con le altre realizzando un’integrazione diretta e immediata nei processi del supply chain management. Le aziende hanno così un nuovo spazio pubblico nel quale condividere clienti, fornitori, informazioni che solo motori di ricerca evoluti e business intelligence applicati globalmente possono moltiplicare a beneficio di tutte le partecipanti. Il tutto completato da applicazioni e servizi con caratteristiche che solo il cloud può fornire.

Nei numeri precedenti di Logyn molto è stato detto nella rubrica Spazio a y circa le caratteristiche salienti di un moderno ERP (Enterprise Resource Planning) secondo Eurosystem. Si è insistito sul valore aggiunto della metodologia orientata al BPM (Business Process Management) nel disegno dei processi aziendali, sul fondamentale ruolo dell’architettura SOA (Service Oriented Architecture) nell’ERP e del sistema di orchestrazione basato su service bus per animare i workflow progettati. Si è anche parlato di SENSE, cioè del nuovo motore di ricerca intelligente che aiuta gli utenti a cercare e accedere con immediatezza a informazioni, documenti, attività e funzioni dell’ERP. Si è, infine, messo in evidenza come l’efficacia di un moderno portale e delle app per dispositivi mobili rendano realmente accessibile il gestionale a tutti i profili di utenza nel modo a ciascuno più adeguato. Tutte le esemplificazioni che sono state fatte hanno riguardato i focus della gestione interna dell’azienda, con la possibilità di inviare/ricevere comunicazioni (documenti, file xml, email, fax ecc) ai/dai tradizionali interlocutori dell’azienda, cioè i clienti, i fornitori, le banche, gli uffici della pubblica amministrazione o altri enti. Praticamente la realtà a portata di mano oggi con Freeway® Skyline.

Leggi →

Soluzioni ERP tramite cloud computing

Quando l’ERP si sposta sulla nuvola è fondamentale valutare con attenzione la modalità di gestione dei dati per garantirne la massima protezione e sicurezza. Nel contratto di cloud computing la corretta individuazione dei ruoli di tutti i soggetti coinvolti è funzionale a identificare l’attribuzione dei rischi, delle responsabilità, e della legge applicabile in caso di contenzioso.

Soluzioni ERP tramite cloud computing
L’evoluzione dell’ERP (Enterprise Resource Planning) e del relativo deployment (consegna al cliente con relativa installazione e messa in funzione) ha visto il passaggio da soluzioni e modelli di implementazione in sede (on-premise) a soluzioni e tecnologia c.d. “cloud”, grazie all’aumento delle proposte della nuova piattaforma ed ai vantaggi evidenziati dalla stessa. L’organizzazione e gestione aziendale a mezzo del software ERP, dunque, può essere realizzata:
a. in senso tradizionale, in loco, attraverso licenze collegate ai server ed alle attrezzature informatiche aziendali;
b. attraverso l’hosting dell’applicazione presso piattaforme della nuvola informatica da parte di un terzo chiamato cloud provider (private cloud);
c. attraverso l’offerta di un pacchetto di servizi (assistenza continua, gestione delle applicazioni, allestimento di ambienti pre e post-produzione, manutenzione dei sistemi, ecc.) in parte condivisa (public cloud).

Leggi →

LA NUOVA ERA DELL’INFORMATION TECHNOLOGY

Il fattore tecnologico coinvolge ormai tutte le aree aziendali, dall’area IT a quella marketing all’amministrativa. Per le aziende diventa quindi indispensabile approfondire i trend tecnologici che le traghetteranno verso un il prossimo futuro. IBM, da sempre pioniera nell’innovazione IT, fa il punto della situazione offrendo utili spunti di riflessione.

Affrontare le nuove opportunità che la tecnologia porrà ai modelli di business, cercando di delineare azioni e strumenti “a misura di azienda” per gestire e cavalcare questa evoluzione. È la traccia dell’IBM Business Connect 2013, edizione di maggio, che ha messo insieme a Milano circa 1.500 professionisti. Manager IT, direttori marketing, titolari di aziende e responsabili finanziari si sono riuniti il 23 maggio presso il Palazzo di Ghiaccio per ascoltare la visione di Ibm e di grandi esperti internazionali sui trend tecnologici del prossimo futuro: Analytics&Biga Data, Cloud, Mobile Computing e Social Business. Sono questi, secondo IBM, i fenomeni tecnologici che stanno creando una nuova era dell’Information Technology, convergendo verso un’unica dimensione digitale che ha come leva di cambiamento l’informazione. Social media, mobile computing, cloud, big data e lo stesso ruolo giocato dai consumatori sono tra loro strettamente collegati e, come tali, in grado di alimentarsi gli uni con gli altri contribuendo a generare una mole crescente di dati. E mentre il mobile computing si afferma sempre più come nuovo modello di consumo dell’IT, richiedendo la scalabilità e la flessibiltà che solo il cloud può offrire, la business analytics fornisce strumenti capaci proprio di trasformare le informazioni complesse in conoscenza che, oggi, rappresenta la risorsa più preziosa.

Leggi →

Emc: l’innovativo futuro della tecnologia

Nel colloquio il giovane Country Manager Marco Fanizzi ci ha parlato dell’azienda, della sua mission e dei valori che la rendono non solo all’avanguardia ma anche un punto di riferimento nel panorama internazionale. Attenzione alla cultura della tecnologia e all’eccellenza, e soprattutto alla sicurezza.

EMC, azienda di tecnologia leader nelle soluzioni di gestione, archiviazione e protezione dei dati, opera in Italia dal 1987, con il supporto di circa 500 professionisti.

Marco Fanizzi, 44 anni e il ruolo di Country Manager Italia EMC. Ci racconta di lei?
Arrivo in EMC Italia circa 3 anni fa, dopo importanti esperienze in altre aziende, con il compito di guidare la divisione Finance&Insurance di EMC Italia. Dopo circa un anno e mezzo, mi viene offerta un’importante possibilità di crescita arrivando a ricoprire, nel settembre del 2011, il ruolo di Country Manager, con il compito di guidare la crescita dell’azienda che sempre più gioca un ruolo di primo piano nella gestione delle infrastrutture informative, puntando su Big Data e cloud computing. Mi ritengo fortunato perché ho avuto la possibilità di essere formato nell’azienda che avevo scelto e dalla quale ero stato scelto e accedere a una promozione prestigiosa. In questo ruolo ho lavorato dando un forte impulso allo sviluppo di una politica aziendale che ponesse al centro dell’attenzione il cliente a tutti i livelli: a partire dalla vendita e prevendita, fino ai nostri customer service, ai servizi professionali, e al marketing. I nostri sforzi, uniti all’impegno, ci hanno permesso di crescere ancor più e consolidare l’immagine dell’azienda. Il mio stesso percorso professionale, probabilmente, è servito anche come modello: abbiamo promosso circa 20 nuovi manager negli ultimi due anni e mezzo e il 75% di questi sono persone interne. Possiamo dire che EMC Italia investe sui giovani e sul Paese.

Leggi →